Lyapko

Tecnica terapeutica

 

E’ molto vivo ai nostri giorni l’interesse verso l’applicazione dei metodi della medicina non convenzionale, e in particolare verso i metodi terapeutici delle superfici multiaghi come una delle forme di agopuntura. Le questioni di rilievo sono l’azione multi-fattore sulla superficie della pelle, l’elevata sicurezza e la possibilità di applicazione su un ampio spettro di stati patologici


L’organismo umano, essendo un sistema biologico “aperto”, sperimenta relazioni complesse con l’ambiente, svolgendo un continuo interscambio di materia, energia e informazione. Le forme dello scambio sono molteplici. Alcune di loro sono state sufficientemente studiate ( scambi nutritivi), altre sono nello stadio di studio intensivo ( scambi informativi ), tutti gli altri tipi sono stati classificati e si stanno ponendo le basi teoriche ( interazione quantica ).

Insieme a tutte le cose positive, il progresso della civiltà ha prodotto nell’esistenza fattori che non sono tipici della natura ( inquinamento chimico e radioattivo, stress informativo, etc..); questi condizionano negativamente l’Uomo in quanto sistema biologico in ordine alla riduzione del suo potenziale adattativo, ai disturbi delle funzioni omeostatiche (L'attitudine propria dei viventi a mantenere intorno a un livello prefissato il valore di alcuni parametri interni ) e, conseguentemente, nel causare stati di predisposizione alla malattia e malattie vere e proprie.  Ciò è servito come stimolo per le case farmaceutiche per creare una classe di farmaci che influenzano i meccanismi eziologici ( diagnostici ) e patologici della malattia; è frequente il caso che questi farmaci escludono la partecipazione attiva del corpo nel processo terapeutico. Inoltre, si è profilata una tendenza a creare e promuovere farmaci che contrastano separatamente i sintomi di un certo male. Oltre ai risultati positivi, si è verificato l’aumento di reazioni allergiche, disagi cronici e complicazioni dopo la farmacoterapia.

.
Nello stesso tempo, nelle ultime due o tre decadi si è cristallizzata una tendenza nell’applicare metodi che abilitano la stimolazione delle capacità di adattamento naturale dell’organismo ( nutrimenti ipoallergenici, omeopatia, omotossicologia, fisioterapia ). Simultaneamente è avvenuta una perdita di interesse per una cosi’ valida cura e metodo terapeutico come l’agopuntura. Questo a causa di un numero di fattori oggettivi e soggettivi, i i più significativi tra i quali sono i seguenti: invasività dell’azione, rischio di complicazioni infettive, mancanza di informazioni, etc..

Le scoperte  delle scienze mediche e biologiche ( . carattere metamerico dell’organizzazione dei sistemi somatici e vegetativi, l’esistenza di fibre vegetative afferenti, l’insegnamento dei sistemi mediatori, la teoria antinociceptiva e altre teorie), permettono ora di spiegare gli effetti dell’agopuntura non solo dal punto di vista della medicina tradizionale orientale, ma anche dalla prospettiva della medicina scientifica.

Le “reazioni riflesse” della superficie dell’epidermide, che è la principale protagonista dell’interazione tra organismo e ambiente, sembrano apparire come la risposta all’azione di diversi agenti: fisici, chimici, elettrici, magnetici e altri ). La tipologia di risposta dipende dal tipo e dall’intensità dell’azione , lo stato funzionale dell’organismo e numerosi altri fattori, E’ stato determinato che i più idonei sono quei parametri di azione che rimangono all’interno delle aree caratteristiche del corpo. Inoltre , le zone biologiche attive  assorbiranno questi tipi di energie, e in mancanza di essi il corpo soffrirà nel momento in cui si attivano. Più sono varie le azioni condotte sulla zona riflessa della pelle, più possibilità ci sono per la saturazione dell’organismo con l’energia.

 

Gli Applicatori creati sulle basi della medicina tradizionale cinese dal Dottor N.G. Lyapko, soddisfano molte di queste esigenze. Assumendo come basi un metodo di azione tramite un insieme di aghi ( mei-hua-jen ), il Dottor Lyapko suggerì di utilizzare aghi fatti di diversi metalli, che funzionano come microelementi e giocano un importante ruolo nei processi di interscambio nell’organismo ( ferro, rame, zinco, nickel, argento ), posti su una base di gomma.

Ciò contribuisce all’aumento e alla diversificazione delle azioni sulla superficie della pelle: azione meccanica immediata e decisa di aghi affilati senza danneggiamento della pelle; azione elettrica con micro correnti che si attiva tra gli aghi a causa della diferenza di potenziale; diffusione galvanica di microelementi; campi elettrici di bassa intensità.

 

Semplicità di applicazione, rischio minimo di complicazioni e alta efficenza, permettono l’utilizzo degli Applicatori in numerosi casi di condizioni patologiche. Diverse forme e dimensioni così come diversi modi di fissaggio rendono possible dosare l’azione sulla pelle, fino a diverse ore di stimolazione.

La summenzionata semplicità d’uso e la sicurezza del metodo, permette di raccomandare vivamente la loro applicazione autonoma a casa da parte dei pazienti  ( solo il 7% dei pazienti hanno possibilità di accesso ad un agopunturista ), per eliminare dolori in caso di malattie croniche, per il miglioramento delle funzioni adattative del corpo, per la profilassi delle malattie, rendendo possibile l’esclusione di farmaci o la riduzione dei loro dosaggi.

Molti anni di esperienza nell’uso degli Applicatori nelle cliniche neurologiche, ha provato l’alta efficienza del metodo in caso di sindromi neurologiche di osteocondrosi, disordini emotivi, differenti sindromi vegetative, e condizioni di astenia.